Villa Attias

La storica dimora del XVII secolo che appartenne ad una delle più importanti famiglie livornesi

La fisionomia dell’attuale area di Piazza Attias prese forma dopo gli anni Settanta quando fu deciso lo (sciagurato) abbattimento della omonima villa, la storica dimora del XVII secolo che appartenne ad una delle più importanti famiglie livornesi, quella di Jasach Attias, ricco mercante ebreo che commerciava corallo. La lussuosa proprietà (con ampi e decorati saloni), con annesso parco delimitato da un muro di cinta altrettanto stupendo, passò poi agli Scaramangà (1869); in seguito divenne proprietà di Irma Maniscalco, moglie di Luigi Orlando e, infine, nel 1908, di Pedro Alessandro Bossio, console onorario della repubblica di Argentina. Passata ad una società privata, l’intero complesso fu demolito nel 1968 per far posto al Palazzo Coin. Si salvò solo l’elegante fontana dello scultore Luigi Brizzolara che fu trasferita nel parco di Villa Fabbricotti.
Guardando le foto di questa meravigliosa villa, piange il cuore di come la città non abbia saputo conservare uno dei suoi ‘gioielli’.

biglietto-genrepesca.jpg
foto-3-9.jpg

Livorno nonstop

Reg.Tribunale Livorno n. 451 del 6/3/1987

Direzione e Redazione:

Editrice il Quadrifoglio s.a.s.

di Palandri G. & C.

Direttore responsabile: Bruno Damari

  • Indirizzo: Via Gastone Razzaguta n.26 interno 13, Livorno

  • Tel./Whatsapp: 347 6620224

  • Telefono: 0586 173 2178

  • Facebook
  • Instagram

      Contatti: